Arcade Spinner

Lo spinner è totalmente autocostruito, sfruttando, per comodità, l’elettronica di un vecchio mouse. Avendo a disposizione il sistema di sviluppo per i PIC, avrei potuto scrivere un emulatore per il mouse PS/2 (tanto più che il protocollo è identico a quello della tastier), ma visto che ho uno scatolone di quei mouse a prendere polvere… usiamoli!!!Il punto di partenza è stato questo gruppo testine, oramai usurate, di un videoregistratore VHS. una volta rimosso a forza bruta il motore, quello che rimane è un perfetto volano, con un asse da 6mm già montato su degli ottimi cuscinetti.
Nella figura si vede quello che ho usato io, già comprensivo di uno spezzone di tubo di acciaio con diametro interno 6mm, incastrato a forza sull’asse delle testine, e fissato, per sicurezza, con una buona dose di colla per metalli.
vcr_head
Con un vecchio circuito stampato (questo sì che si chiama RICICLARE :-) ) ho fatto il supporto per bloccare saldamente la parte fissa del gruppo testine.
support
Ho poi preso una manopola standard da potenziometro e una barra tonda di alluminio da 6mm, di lunghezza appropriata per poter montare il gruppo testine sotto al piano del mio control panel, spesso 3 centimetri. Nella foto il gruppo manopola+barra di alluminio è solo appoggiato.
knob
Ivece che cercare di riutilizzare il minuscolo disco dell’encoder del mouse, ho deciso di stamparne uno molto più grande.
Ho usato un piccolo programmino in postscript (QUESTO è esattamente quello che ho usato io. Il file originale arriva da http://epl.harvard.edu/Engineering/encoderdisk.html, link oramai defunto) che permette di stampare dischi di qualunque dimensione e numero di passi. Un paio di lucidi da stampante laser, ed ecco qua.
Questo sistema mi permetterà in seguito di cambiare a piacere la risoluzione o la sensibilità dello spinner, qualora non ne fossi soddisfatto, semplicemente ristampando il disco con parametri diversi. Per ora, dato che la mia stampante è una vecchia 300DPI, mi sono tenuto basso con la risoluzione, stampanto un disco con 160 segmenti.
Le due copie che si vedono nella foto verranno in seguito incollate, per rendere le zone scure ancora meno trasparenti (ho detto che e’ una VECCHIA 300DPI ;-) )
encoder
Ecco come appaiono alla fine i due dischi incollati tra di loro, già tagliati alla giusta dimensione e fissati al volano utilizzando come supporto un miniCD con relativa custodia (quale parte di RICICLARE non è chiara?? ;-) ).
enco1enco2
Questo è il PCB del mouse, opportunamente sagomato e fissato ad una staffa di metallo (rigorosamente riciclata anche quella, qualcuno la riconoscerà sicuramente :) ) che verrà piegata ad hoc.
mouse1
Ecco l’insieme completo volano+disco+mouse+cavo … non funzionerà mai ;-)SCHERZAVO!!! Funziona eccome!!! Praticamente perfetto al primo colpo. L’unico difetto è che per testarlo ho giocato ad Arkanoid fino alle 4 di notte e ora ho un sonno bestia … :DDD
tot
Vabbeh … dicevo … l’unico difetto vero è che ho dovuto attivare il reverse nella configurazione di Arkanoid perchè altrimenti il comando risultava invertito(ruotando lo spinner a destra, l’aggeggio di Arkanoid andava a sinistra). Ora devo decidere se tenerlo così (e riconfigurare tutti i giochi che lo usano … ARGHHHHHH!) o se sezionare il PCB del mouse in modo da poter invertire i segnali di quadratura. Uhmmmm … adotterò una procedura altamente scientifica per decidere … volete testa o croce ?? ;-)
Per la cronaca … è venuta croce, quindi ho sezionato le piste sul PCB e ho invertito i segnali di quadratura. Ho anche provveduto ad incollare meglio il PCB alla staffa metallica, come si può vedere (nelle foto la colla sta ancora asciugando, ecco il perchè delle pinze rosse :-))))
finalbackfront

Speak Your Mind

*