Making the Makibox…

…tra una cosa e l’altra… la costruzione del giocattolino procede lentamente… :)

2014-04-15 12.51.58 2014-04-20 21.24.12 2014-04-20 21.24.22

Altro giro altro regalo… (Xcode, Objective C, e iPhone/iPad app)

Schermata 08.apr.2014 15.18.05 simulatore iOS

Contrariamente a quanto avrei pensato, il problema maggiore non è stato imparare l’ObjectiveC, adeguarsi al paradigma MVC, o passare a XCode (che fa rimpiangere Visual Studio, e io DETESTO dire bene di Microsoft), quanto capire come caspita funzionano le procedure per firmare le app in modo da poterle testare su dispositivi non direttamente collegati alla macchina di sviluppo!

Schermata 08.apr.2014 15.17.49 simulatore iOS

Comunque sia… ho vinto io :)

E questo, fatto a mo’ di “hello world” per cercare di capire com’è il “giro del fumo” è il porting del mio TNGClient per Android, nella sua versione iPhonesca (e con un calendario che graficamente m’è uscito veramente carino… stranamente, rispetto ai miei standard di inguardabilità grafica…  :) )

Bon, posso aggiungere un paio di righe al CV… :)

Primo mese della “nuova gestione”…

…beh… per essere un sito che non mantenevo da almeno 6 anni, ho ancora qualche link valido :)

Cattura

… il primo hit dal giappone lo userò come scusa per iniziare a studiare il giapponese… :)

 

…et voilà!

La parte italiana del sito è stata interamente trasferita, e sto aggiungendo anche un tot di cose.

Mi viene male al solo pensiero di dover tradurre tutto in inglese, ma… pazienza…

…il lavoraccio continua…

Ho finito di spostare le sezioni software ed elettronica… ci ho messo un po’ anche perchè dovevo prendere la mano con WordPress (dove con “prendere la mano” si intende “rompere le scatole a chi mi ha disegnato il layout perchè mi spiegasse le cose”)

 

…inizia il lavoraccio… :)

Ovverosia la conversione di tutto il materiale del vecchio sito e il suo caricamento in WordPress. Per fortuna l’editor di questo ordigno è decisamente pratico.

Il vecchio sito, fino a trasloco completato, si trova qua: www.axe-man.org.

Purtroppo non sono riuscito a recuperare le date di tutte le pagine dal vecchio CMS, quindi ci saranno alcuni post sul nuovo sito che avranno data primo gennaio xxxx. E’ ovviamente una data approssimata, per quanto mi posso ricordare.

PumpGraph

pumpgraphE’ un oggetto JavaScript che permette la generazione dei grafici interattivi di funzionamento di una pompa, con possibilità di scegliere punti di lavoro e verificare successivamente i vari parametri nelle condizioni prescelte.

Ho seguito l’estensione di questo progetto quando era un applet Java (aggiungendo interpolazione e rendering del testo con attributi html), e ne ho recentemente fatto il porting completo in JavaScript, per avere la compatibilità con tutti i dispositivi compresi quelli mobili.

 

Mini impianto luci autonomo per teatro

S: “Dovremmo trovare un modo per illuminare il teatrino, senza dar fuoco alle tende, che possiamo portarci in giro, e magari anche accendere e spegnere da dietro le quinte del teatrino”

Axe: “Meh questo weekend potrei accrocchiare qualcosa…”

fariteatro1

…ecco fatto: 4 faretti per il palco, a Led, a gruppi di due, barre di led per il pubblico, led singoli per illuminare le nicchie dietro le quinte, telecomando per accendere e spegnere da dentro, tutto riposto in una valigetta comoda da trasportare. Il tutto fatto con pannelli di parquet avanzati, frattaglie Ikea, rimasugli dell’impianto elettrico di casa, e batterie da UPS.

fariteatro2

I faretti sono dotati di aggancio magnetico per poter essere fissati alle barre metalliche che compongono la struttura, così come i led singoli, in modo da poter essere fissati sulla stoffa che compone il fondo del palco. Ho anche previsto il collegamento di un inverter da auto per poter alimentare anche il lettore audio e le casse, in modo da rendere lo spettacolo totalmente autonomo dal punto di vista dell’alimentazione elettrica.

2013-06-19 20.11.03Il teatrino in questione è stato utilizzato (e lo sarà ancora, visto che ci saranno altre date a breve) per lo spettacolo “Burattinesque” di Manuela Tamietti.

Due cose sono da dire: la prima è che McGyver è un dilettante ;) e la seconda è che il fatto che l’aspetto del tutto ricordi vagamente un ordigno esplosivo non è puramente casuale… spero non debbano mai fare lo spettacolo all’estero e andarci in aereo… ;)

Ecco il video promozionale dello spettacolo:

http://www.youtube.com/watch?v=pZLJQiL0srw

SyncPlayer

Questo l’ho scritto come proof of concept per verificarne la fattibilità: si tratta di un media player per piattaforma Android con l’aggiunta di una componente  di rete che permette la sincronizzazione della riproduzione video tra dispositivi.

L’idea originale è quella di utilizzare gli oramai diffusissimi micro sistemi Android (il cui capostipite è stato il MK802) per proiettare su un certo numero di schermi separati di una installazione multimediale. Soluzione a bassisimo costo che prevede, per ciascuna postazione, oltre al monitor/proiettore con ingresso HDMI un MK802 (0 equivalente) e una microSD con il materiale da riprodurre.

Uno dei sistemi viene configurato come coordinatore, e su questo viene caricata una lista con i palinsesti. Quando tutti gli altri sistemi partono e si collegano alla WiFi, il coordinatore avvia le sequenze e comanda tutti gli altri.

(Niente screenshot, dato che SyncPlayer non ha nessuna interfaccia utente)

MODBUSDevManager

Modbus1Pacchetto composto da una libreria di comunicazione e dalla relativa GUI per la gestione dei profili di una serie di dispositivi di misura e conteggio multicanale, entrambi scritti in C#.

Il programma prevede la possibilità di caricare, salvare e clonare da un dispositivo ad un altro i profili di configurazione dei contatori una volta che questi sono stati personalizzati per gli utilizzatori su cui sono stati montati (di solito barche).

Come valore aggiunto, l’editor permette la modifica e il controllo di coerenza di ciascuno dei parametri presenti nel profilo, e la lettura in tempo reale dei valori misurati.