Una breve biografia

Sono Sergio Lorenzetti, Axeman per gli aventi diritto.

Sono nato il 5 giugno 1972, a Venaria Reale.

Breve nota: Venaria, quando ci sono nato, era una triste e semisconosciuta cittadina in provincia di Torino… 24mila abitanti e *UN* cinema (poi chiuso)… ah… e i ruderi di quella che poi è diventata la Reggia di Venaria. All’epoca era un cantiere a cielo aperto, con i tetti mancanti in metà del palazzo, un’ala usata come magazzino dell’esercito, stanze diroccate senza pavimenti (e visto che ci abitavo davanti, e ci sono entrato enne volte di straforo quando era un ammasso di macerie, so quel che dico).  Poi qualcuno si rese conto che fooooorse non era il caso di lasciare che tutto sparisse nell’incuria generale, e quindi con un notevole esborso di soldi (che si sarebbero potuti risparmiare, dandosi una svegliata prima) e di tempo la Reggia è stata portata al suo splendore attuale… questa, ad esempio, è la fantastica Galleria di Diana, fotografata da me in un attimo in cui non c’era nessuno e con la luce perfetta

Ma torniamo a noi: come tutti i bambini, a 4 anni possedevo già notevoli abilità meccaniche: ero in grado di smontare qualunque cosa mi capitasse a tiro :-).

Ma a differenza di quasi tutti gli altri, ho mano a mano imparato a rimontare il tutto, e questo mi è stato molto utile per acquisire un’ottima manualità: falegnameria e costruzioni metalliche sono due tra i miei hobby preferiti.

Ho iniziato pochi anni dopo a pacioccare con l’elettronica, e mi è piaciuta così tanto che non ho più smesso. Anzi, nonostante io sia un “informatico”, il mio primo lavoro pagato è stato di progettazione elettronica.

Ho scoperto i computer con il mitico Commodore VIC-20 (con la Super Expander Cartdrige … 3KBytes di lusso!!!!), dopodichè ho passato in rassegna tutta la gamma Commodore: il Commodore 16, il Commodore 64 (distrutto durante un esperimento per usare la porta utente, e il Commodore 128 (la mia macchina preferita della serie).

Ho usato l’Amiga per qualche mese, poi sono passato al lato oscur …hemmm… ai cloni IBM PC con il Philips NMS-TC100 (un NEC V20 compatibile XT che ho tuttora, regolarmente funzionante!)
Da lì, grazie al caro Bill e al suo “640K dovrebbero bastare per tutti”, è stata una strada in salita.

Per farla breve, ora sono un consulente di informatica e telecomunicazioni, un analista nonchè programmatore, un progettista elettronico…

…ah dimenticavo… sono completamente pazzo !!! :-)

 

Speak Your Mind

*